“Marinai…Luna Rossa e Guai⚓

 

Ph. By Martin Adams
Ph. By Martin Adams

Un tempo le persone consideravano il cambiamento del colore della Luna come un segno di sventura.

Secondo certi racconti sembra che Cristoforo Colombo fosse a conoscenza del giorno e dell’ora di quando si sarebbero verificate le eclissi. Il 29 febbraio 1504 in uno dei suoi successivi viaggi in America fece uso di questa conoscenza per salvarsi la vita e quelle dei suoi marinai che erano rimasti bloccati su un’isola (l’attuale Giamaica) per oltre 6 mesi.
In quel tempo, l’iniziale generosità che gli indigeni avevano dimostrato cominciò a venir meno. Con la fame che incombeva, Colombo fece affidamento ad un almanacco pubblicato da un astronomo tedesco, Johannes Müller von Königsberg (detto il Regiomontano), per verificare che un’eclissi lunare totale era in arrivo.
Colombo dunque spiegò agli indigeni Aruachi che il suo Dio era infuriato per il loro atteggiamento.
Il Dio avrebbe quindi fatto sparire la luna o l’avrebbe incendiata in 3 giorni! Quando sorse, la “Luna di sangue” gli Aruachi furono terrorizzati a tal punto da questa “profezia”, che accettarono di dare a Colombo e ai suoi uomini tutto ciò di cui avessero bisogno a patto che chiedesse al loro Dio di riportare indietro la Luna al suo stato normale.
E così fu!

🔴⚓ Paolo Giannetti